Cerca
  • peppepaletta

Il super santos di Caroniti

Caroniti è una frazioni di Joppolo, in provincia di Vibo Valentia, collocata in cima al Monte Poro. Il paesino sorge aggrappato alla montagna ed è caratterizzato dai suoi stretti vicoli in saliscendi. Il paese dove pare sia nato San Gennaro. Arrivo in piazza dopo due ore di macchina. Il tom tom ad un certo punto sballa e mi porta da tutt’altra parte… chiedendo e percorrendo delle strette stradine finalmente spunto davanti alla Chiesa del paese. Parcheggio ed entro per rasserenarmi un attimo con una preghiera e un ringraziamento al Santo. L’idea è quella di salire fino al Santuario Maria del Carmelo che si trova sul pianoro del Monte Poro a circa 5 km dalla piazza dove mi trovo. Ovviamente non conosco la strada e non so nemmeno da dove cominciare, ecco Maria che sbuca da un vicolo dietro la Chiesa…


Buongiorno Signora, mi aiuterebbe a capire come salire fino al Santuario? E poi mi servirebbe qualcosa da mangiare… indicazioni e panino alla mano inizio la salita. Il panorama sulla Costa degli Dei è mozzafiato. Pizzo Calabro, Briatico, Zambrone, Parghelia, Tropea, Capo Vaticano e Nicotera. Le Eolie, la Sicilia, lo Stretto di Messina. Il silenzio di una domenica mattina assolata avvolge il mio cammino. Una signora sull’uscio di porta mi saluta, in casa la televisione grida l’Angelus del Papa. Il fratello è seduto a fare un lavoretto sulla panchina di cemento davanti casa… non sta bene si vede. Saluto e continuo… la salita è pensante, ma non mi perdo d’animo mi guardo intorno e non c’è nessuno magari mangiano mi sono detto. I vicoli sono stretti, ciottoli e pietre di una volta chissà quanti passi avranno sentito e accompagnato. Campi coltivati, fiori spontanei, salita. Riprendo la strada asfaltata e dopo poco sono su al Santuario. Profuma di sacro si sente. Un gruppo di escursionisti mi ha preceduto e sono già lì… mi fermo parlo un po’ con loro e ammiro il parco verde lì davanti, entro nel ristorante e prendo qualcosa al bar…


Per il percorso di ritorno prendo un’altra strada… attraverso la fontana a due bocche, l’acqua è freschissima. In piazza di ritorno incontro Giuseppe seduto su una panchina e mi fermo un po’ con lui. Ha lavorato alle poste e adesso è in pensione. Alcuni bambini giocano a pallone con un super santos che sembra una pallina impazzita. Non ci crede più ... siamo 280 abitanti qui non c’è più niente... mi dice. Non ci sono scuole e quindi non ci sarà futuro. Maria chiude la Chiesa alle tre perché la messa c’è stata alle dieci. Saluto Giuseppe e i bambini e mi rimetto in macchina, un po’ nostalgico un po’ felice. I bambini di Caroniti giocano in piazza contenti, ma forse non sanno che un giorno dovranno andar via, o forse saranno proprio loro a salvare quel posto.


Oggi però non ci interessa perché la felicità è un super santos arancione che al tramonto si confonderà col sole della Costa Bella.


44 visualizzazioni

Instagram stories